Return to search

Controllo dei parassiti nel rettilario del Bioparco di Roma / On occurrence of parasites in reptiles of Bioparco in Rome

Poiché le infestazioni parassitarie dei rettili in cattività possono incidere sulla loro salute, è stato condotto uno studio sui parassiti intestinali e gli ectoparassiti su 213 rettili del Bioparco di Roma.
In cattività, dove gli animali sono confinati in piccoli spazi, la concentrazione di parassiti può essere più alta. Alcuni di essi sono innocui, ma altri, specialmente in associazione allo stress, possono essere pericolosi, causare malattie e portare anche alla morte se non trattati. Inoltre, i rettili parassitati hanno una vita più breve, sono più suscettibili ad altre malattie, hanno scarsa fertilità, ridotta crescita ed alta mortalità.
Tra Gennaio 2012 e Dicembre 2014 sono stati raccolti campioni da 213 rettili che non mostravano alcun segno clinico e che includevano 23 specie di sauri, 20 specie di cheloni, 20 specie di ofidi e 4 specie di alligatori.
I campioni sono stati esaminati per la presenza di parassiti intestinali mediante copromicroscopia di tipo qualitativo previa sedimentazione e successiva flottazione, mentre la tecnica di Zihel-Neelsen è stata usata per la ricerca di oocisti di Cryptosporidium .
I campioni di feci sottoposti ad esame copromicroscopico qualitativo sono risultati positivi per almeno una tipologia di endoparassiti nel 49% dei casi. Il 35% dei campioni è risultato positivo per ossiuri, il 22% per coccidi, l’1% per strongili ed il 5% per ascaridi.
Degli strisci fecali colorati con la tecnica di Zihel-Neelsen, il 25% sono risultati positivi per Cryptosporidium spp. Ossiuri e coccidi sono stati più prevalenti nei sauri rispetto ai cheloni, agli ofidi e agli alligatori e nel 14% è stata osservata la presenza di entrambi.
Inoltre, per quanto riguarda gli ectoparassiti, sono state rilevate uova di Myocoptes musculinus nel 24% dei rettili esaminati.
Tutti gli strisci risultati positivi per Cryptosporidium spp. sono stati inviati all’Università di Santiago de Compostela per essere sottoposti alla tecnica PCR. / Since parasitic infestations of captive reptiles can impact their health, a study for intestinal parasites and ectoparasites was conducted on 213 reptiles housed at Bioparco of Rome, that 300 reptiles of 60 different species.
In captivity, where animals are confined in small spaces, the concentration of parasites may be much higher. Some of them are harmless but others, especially in association with stress, can be dangerous, causing severe diseases and even death if intreated. Additionally, parasitized reptiles have a shorter life span, are more susceptible to other diseases, have poor fertility, high mortality and reduced growth.
Between January 2012 and December 2014 faecal samples werw ollected from 213 reptiles not showing any clinical signs, including 23 saurian species, 20 chelonian species, 20 ophidian species and 4 alligatorian species.
Samples were examined for the presence of intestinal parasites by direct smear and faecal flotation, while Zihel-Neelsen technique were used to reveal the presence of Cryptosporidium oocysts.
Overall, 49% of the reptiles were harbouring intestinal parasites. These included oxyurids (35%), coccidia (22%), strongyles (1%), ascarids (5%), Cryptosporidium (25%). Oxyurids and coccidia were more prevalent in saurian than in ophidian, chelonian and alligatorian, while, of the reptiles screened, 14% carried both types and 1% harbored strongyles.
Moreover, Myocoptes musculinus eggs werw detected in 24% of reptiles.
Finally, those samples in which Cryptosporidium was detected , were sended to Santiago de Compostela University for PCR procedures.

Identiferoai:union.ndltd.org:unibo.it/oai:amsdottorato.cib.unibo.it:7022
Date17 April 2015
CreatorsRota, Simone <1984>
ContributorsPoglayen, Giovanni
PublisherAlma Mater Studiorum - Università di Bologna
Source SetsUniversità di Bologna
LanguageItalian
Detected LanguageItalian
TypeDoctoral Thesis, PeerReviewed
Formatapplication/pdf
Rightsinfo:eu-repo/semantics/openAccess

Page generated in 0.0024 seconds